Comunicazione liquidazione iva omessa

In merito alla comunicazione liquidazione iva omessa, l’Agenzia delle Entrate ha indicato le modalità con le quali sono messe a disposizione del contribuente e della Guardia di Finanza, anche mediante l’utilizzo di strumenti telematici, le indicazioni derivanti dalla comparazione tra i dati comunicati (dal contribuente e dai suoi clienti soggetti passivi Iva) all’Agenzia delle Entrate relativi alle fatture, mediante lo spesometro, e quelli relativi alle Comunicazioni liquidazioni periodiche Iva.

In particolare, l’elenco dei contribuenti destinatari delle comunicazioni è costituito da coloro per i quali non è pervenuta la Comunicazione delle liquidazioni periodiche Iva per il trimestre di riferimento, sebbene risultino avere emesso fatture nello stesso periodo. Gli elementi e le indicazioni comunicati forniscono al contribuente dati utili al fine di porre rimedio agli eventuali errori od omissioni, mediante l’istituto del ravvedimento operoso. Nel provvedimento sono, altresì, indicate le modalità con le quali i contribuenti possono richiedere informazioni o comunicare all’Agenzia delle Entrate eventuali elementi, fatti e circostanze dalla stessa non conosciuti. Le informazioni saranno trasmesse ai contribuenti mediante Pec e resi visibili nell’area riservata del portale dell’Agenzia denominata “La mia scrivania”.

ELEMENTI E INFORMAZIONI A DISPOSIZIONE DEL CONTRIBUENTE

Finalità

  • Introdurre nuove e più avanzate forme di comunicazione tra l’Amministrazione Finanziaria e il contribuente
  • Stimolare l’assolvimento degli obblighi tributari
  • Favorire l’emersione spontanea delle basi imponibili

Oggetto

L’Agenzia delle Entrate mette a disposizione, di specifici contribuenti soggetti passivi Iva, le informazioni derivanti dal confronto tra i dati comunicati all’Agenzia delle Entrate dai contribuenti stessi e dai loro clienti soggetti passivi Iva:

  • delle fatture emesse e ricevute (spesometro)
  • relativi alle Comunicazioni liquidazioni periodiche Iva

Discordanza

In particolare, sono messe a disposizione le informazioni dalle quali emerge che, relativamente al trimestre di riferimento, risultano comunicati dati di fatture emesse e non risulta pervenuta alcuna Comunicazione liquidazioni periodiche Iva.

VALUTAZIONI IN CASO DI COMUNICAZIONE LIQUIDAZIONE IVA OMESSA

Alternativa di cooperazione

L’Agenzia delle Entrate rende disponibili le informazioni, per una valutazione in ordine alla correttezza dei dati in suo possesso.
Ciò consente al contribuente:

  • di poter fornire elementi, fatti e circostanze dalla stessa non conosciuti in grado di giustificare la presunta anomalia;
    ovvero
  • di assolvere spontaneamente agli adempimenti tributari.

Dati contenuti nelle comunicazioni

  • Codice fiscale, denominazione, cognome e nome del contribuente
  • Numero identificativo della comunicazione, anno d’imposta e trimestre di riferimento
  • Codice atto
  • Modalità attraverso le quali consultare gli elementi informativi di dettaglio relativi all’anomalia riscontrata
CLICCA QUI

CONTATTACI

Se vuoi ricevere ULTERIORI INFORMAZIONI o sei interessato ai NOSTRI SERVIZI, contattaci!

Comunicazione liquidazione iva omessa ultima modifica: 2018-01-18T19:19:08+00:00 da Roberto Francesco Orlandi
Condividi con tuoi amici...Share on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin

Lascia Un Commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.