Fattura Elettronica

fattura elettronica


Dal 1° gennaio 2019 la fattura elettronica sarà obbligatoria per tutti! Non farti trovare impreparato

La fattura elettronica è uno strumento in formato digitale reso autentico e integro:

  • dall’apposizione della firma elettronica del soggetto che emette la fattura;
  • dall’invio della fattura ad uno specifico Sistema di Interscambio (SDI).

Un Sistema di Interscambio (SDI) è un server che:

  • trasferisce la fattura elettronica dal fornitore al proprio cliente;
  • invia le notifiche relative alle attività svolte ai soggetti coinvolti (sia al fornitore che al cliente);
  • permette all’amministrazione finanziaria il monitoraggio di tutte le transazioni che avvengono tra privati.

Le fatture elettroniche devono obbligatoriamente essere realizzate, spedite, archiviate e conservate in un formato digitale denominato XML (eXtensible Markup Language), che contiene:

  • tutte le informazioni, rilevanti ai fini fiscali, previste come obbligatorie dalla normativa (ad es: imponibile, importo, aliquota IVA, importo IVA, codice fiscale e partita IVA del destinatario, etc.);
  • le informazioni indispensabili per la corretta trasmissione al destinatario, in particolare il codice IPA dell’ufficio di fatturazione dell’amministrazione destinataria;
  • eventuali altre informazioni non obbligatorie, quali ad esempio la modalità ed i dettagli di pagamento, e ulteriore documentazione allegata.

Fattura elettronica e fattura cartacea: distinzione

La circolare dell’Agenzia delle Entrate numero 18 del 24.6.2014 ha chiarito che l’elemento determinante per distinguere una fattura elettronica rispetto a quella cartacea è la circostanza che essa sia (o meno) in formato elettronico all’atto della sua trasmissione o messa a disposizione da parte del mittente e all’atto della ricezione da parte del destinatario. Per cui, si considerano elettroniche le fatture generate in forma cartacea e successivamente trasformate in documenti informatici per essere inviate e ricevute tramite canali telematici; mentre non possono considerarsi elettroniche le fatture create in formato elettronico e poi inviate e ricevute in forma cartacea.

Obbligo di utilizzo della Fattura Elettronica

Dal 31 marzo 2015 i tutti i soggetti che effettuano delle transazioni con la PA sono obbligati ad utilizzare la fattura elettronica per richiedere il pagamento dei propri corrispettivi.

La legge di bilancio 2018 ha previsto, a partire dal 1° gennaio 2019, l’introduzione dell’obbligo di emettere fattura elettronica mediante il Sistema di Interscambio per le cessioni di beni e le prestazioni di servizi effettuate tra soggetti residenti, stabiliti o identificati in Italia.
L’obbligo di fatturazione elettronica riguarderà sia le operazioni verso soggetti IVA (business to business), sia le operazioni verso privati consumatori (business to consumer). In quest’ultimo caso, la fattura verrà messa a disposizione del destinatario mediante i servizi dell’Agenzia delle Entrate, anche se l’emittente rilascerà copia del documento all’acquirente.
Per alcuni specifici settori, l’obbligo verrà introdotto in via anticipata:

  • dal 1° luglio 2018 per le cessioni di benzina e gasolio destinati ad essere utilizzati come carburanti per motori, nonché per le prestazioni rese da subappaltatori e subcontraenti della filiera delle imprese nel quadro di contratti di appalto pubblici;
  • dal 1° settembre 2018 per le cessioni di beni effettuate nei confronti di viaggiatori extra-UE ai sensi dell’art. 38-quater del DPR 633/72 (art. 4-bis del DL 193/2016).

Le aziende italiane sono pronte per la fattura elettronica?

Sono ancora poche le società in Italia che hanno intrapreso un percorso di progressiva digitalizzazione dei processi aziendali digitale per la gestione dei cicli di fatturazione. I tempi per organizzarsi sono però ridotti, perchè la scadenza del 1 gennaio 2019 non è poi così lontana!

Quali sono i vantaggi fiscali per chi adotta ad oggi la fattura elettronica?

Tutti i soggetti passivi IVA che decidono di optare per la fatturazione elettronica possono beneficiare di alcune agevolazioni.

I principali vantaggi fiscali riguardano la possibilità di non trasmettere le seguenti comunicazioni relative alle:

  • operazioni rilevanti ai fini IVA (comunicazione dati fatture);
  • comunicazione dei dati dei contratti stipulati dalle società di leasing (ovvero dai soggetti che svolgono attività di locazione e noleggio);
  • comunicazione degli acquisti effettuati presso operatori economici di San Marino con l’assolvimento dell’IVA mediante autofattura;
  • comunicazioni dei modelli INTRASTAT riepilogativi degli acquisti intracomunitari di beni e dei servizi ricevuti;
  • rimborso Iva in via prioritario.

Tra i vantaggi che non hanno una natura fiscale elenchiamo i seguenti:

  • abrogazione del cartaceo;
  • invio delle fatture certificato e con data certa senza oneri postali;
  • possibile registrazione automatica dei documenti, con riduzione degli errori manuali;
  • consultazione rapida ed archiviazione efficiente.

Perchè affidarsi al nostro Studio per gestire la fattura elettronica?

Perchè siamo in grado di supportare tutte le tipologie di società, dalle micro alle grandi imprese, nel processo di fatturazione elettronica verso la Pubblica Amministrazione, verso i soggetti dotati di partita iva (B2B)e verso i privati consumatori (B2C). Ci consideriamo uno Studio Commercialista online, e possiamo affiancare l’imprenditore anche per la gestione dei problemi che non riguardano la materia fiscale.

I nostri clienti hanno gli strumenti per emettere e trasmettere le fatture elettroniche (delegando la firma digitale), di ricevere quelle dei fornitori e di effettuarne in automatico la conservazione digitale. La procedura è così riassunta:

  1. lo Studio attiva per il cliente un ambiente di lavoro online, cioè un’area Web “equipaggiata” con un modulo che permette al cliente di gestire in autonomia tutto il processo di fatturazione, sia attivo che passivo;
  2. l’impresa si collega al proprio ambiente riservato dell’area Web, accede al modulo e crea online le fatture elettroniche per i suoi clienti (PA e privati);
  3. con l’applicativo messo a disposizione l’impresa trasmette le fatture elettroniche allo SdI e quindi ai suoi clienti;
  4. sempre grazie al modulo messo a disposizione dallo Studio, l’impresa è in grado di ricevere le fatture elettroniche dei propri fornitori, che può quindi approvare o rifiutare in assoluta autonomia;
  5. lo Studio supporta il cliente per l’intero processo di fatturazione elettronica: firma, invio, ricezione e conservazione.
CLICCA QUI

CONTATTACI

Se vuoi ricevere ULTERIORI INFORMAZIONI o sei interessato ai NOSTRI SERVIZI riguardanti la FATTURA ELETTRONICA, contattaci!