L’art. 9-bis, c. 11 D.L. 50/2017 prevede uno specifico regime premiale con riferimento ai contribuenti per i quali si applicano gli ISA, che sono formati da un insieme di indicatori elementari di affidabilità e di anomalia, che consentono di posizionare il livello dell’affidabilità fiscale dei contribuenti su una scala da 1 a 10. Solo i contribuenti più affidabili possono accedere ai benefici premiali. L’Agenzia delle Entrate, con provvedimento 10.05.2019, ha definito i diversi punteggi in base ai quali è possibile accedere alle agevolazioni, per il periodo di imposta 2018.

Benefici per periodo d’imposta 2018

Livello di affidabilità ISA da 9 a 10

  • Esclusione dell’applicazione della disciplina delle società non operative;
  • Esclusione della determinazione sintetica del reddito complessivo a condizione che il reddito complessivo accertabile non ecceda di 2/3 il reddito dichiarato (“redditometro”).

Livello di affidabilità ISA almeno 8,5

Esclusione degli accertamenti basati sulle presunzioni semplici.

Livello di affidabilità ISA almeno 8

  • i termini di decadenza per l’attività di accertamento sono ridotti di un anno;
  • esonero dall’apposizione del visto di conformità per la compensazione dei crediti fino a € 50.000 all’anno, maturati sulla dichiarazione annuale Iva relativa al periodo di imposta 2019;
  • esonero dall’apposizione del visto di conformità per la compensazione del credito Iva infrannuale fino a € 50.000 all’anno, maturato nei primi 3 trimestri del periodo di imposta 2020;
  • esonero dall’apposizione del visto di conformità per compensazione dei crediti fino a € 20.000 all’anno, sulle dichiarazioni (imposte sui redditi e Irap) per il periodo 2018;
  • esonero dal visto di conformità, ovvero dalla prestazione della garanzia, ai fini del rimborso del credito Iva sulla dichiarazione annuale per il periodo 2019, ovvero, del credito Iva infrannuale maturato nei primi 3 trimestri del 2020, per un importo fino a € 50.000 all’anno.

Livello di affidabilità ISA inferiore a 8 e superiore a 6

Nessun beneficio e nessuna penalizzazione specifica.

Livello di affidabilità ISA inferiore a 6

Posizioni a rischio, ai fini della definizione delle specifiche strategie di controllo basate su analisi del rischio di evasione fiscale, si tiene conto di un livello di affidabilità minore o uguale a 6.

Possibilità di indicare maggiori importi

Per i periodi d’imposta per i quali si applicano gli indici i contribuenti possono indicare nelle dichiarazioni fiscali ulteriori componenti positivi, non risultanti dalle scritture contabili, rilevanti per la determinazione della base imponibile ai fini delle imposte sui redditi, per migliorare il proprio profilo di affidabilità, nonché per accedere al regime premiale.

Tali ulteriori componenti positivi rilevano anche ai fini dell’Irap e determinano un corrispondente maggior volume di affari rilevante ai fini Iva.

L’indicazione degli ulteriori componenti positivi non comporta l’applicazione di sanzioni ed interessi, a condizione che il versamento delle relative imposte sia effettuato entro il termine e con le modalità previsti per il versamento a saldo delle imposte sui redditi, con facoltà di effettuare il pagamento rateale delle somme dovute a titolo di saldo e di acconto delle imposte.

CLICCA QUI

CONTATTACI

Se vuoi ricevere ULTERIORI INFORMAZIONI o sei interessato ai NOSTRI SERVIZI, contattaci!

ISA 2018 – Pagelle di affidabilità fiscale ultima modifica: 2019-06-01T21:49:21+01:00 da Roberto Francesco Orlandi
Condividi con tuoi amici...Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin

Lascia Un Commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.